Classico Terzetto Italiano

Classico Terzetto Italiano

Classico Terzetto Italiano - Autunno musicale 2017

Ubaldo Rosso flauto
Carlo De Martini violino e viola
Francesco Biraghi chitarra
Il Classico Terzetto Italiano si è costituito nel 2005, ad opera del flautista Ubaldo Rosso, dal violinista Carlo De Martini e dal chitarrista Francesco Biraghi. 
Dai primi concerti del 2005 al Museo della Musica di Bologna ed alla Biblioteca Angelica di Roma l’attività ha avuto una crescita costante, sia in Italia che all’estero (Francia, Belgio, Olanda, Spagna, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Svizzera, Germania, Gran Bretagna). 
Dal 2008, per aprire nuove prospettive di comunicazione - specie in campo internazionale - la formazione ha assunto il nome ufficiale di “Classico Terzetto Italiano”, nome in cui si ritrovano nel contempo leggerezza e profondità, le due coordinate che guidano costantemente le scelte interpretative e di repertorio dei tre artisti. 

Il Classico Terzetto Italiano interpreta programmi originali del primo Ottocento, alternando sovente pagine “a tre” con duetti flauto-chitarra e violino-chitarra, risorsa che consente una notevole espansione del repertorio. 

La formazione ha recentemente scelto di ampliare ulteriormente i propri orizzonti, iniziando l’esplorazione del vasto repertorio originale per flauto, viola e chitarra.  Inoltre, attraverso una breve introduzione verbale al programma - abitualmente anteposta al concerto - il pubblico viene guidato in un prezioso viaggio tra autori, stili e paesi alla scoperta di un “sound” lontano nel tempo, ma ancora attuale ed efficace. 

Il CD dedicato ai Trii di Ferdinando Carulli (Ducale, 2011) e quello dedicato ai Trii op.9 di Joseph Kreutzer (Ducale 2008) sono stati accolti favorevolmente dalla critica specializzata. Il Classico Terzetto Italiano suona su strumenti storici: flauto Rudolf Tutz, copia Heinrich Grenser 1800 ca., violino e viola anonimi di scuola italiana, 1820/1830 ca., chitarra Louis Panormo, Londra 1838