A - SOLO - 12/12/2021 - 18:00
Museo Archeologico di Calatia - Maddaloni

Kevin Zhu violino

Premio Paganini 2018


Domenica 12 Dicembre 18.00
Maddaloni
Museo Archeologico di Calatia


A-SOLO

Kevin Zhu violino
Premio Paganini 2018


Nicolò Paganini
(1782-1840)
Ventiquattro Capricci

________________________________________

Kevin Zhu
Premio Paganini 2018

Ha studiato alla Juilliard School con Itzhak Perlman e Li Lin e si è posto all’attenzione internazionale vincendo due tra i più importanti concorsi violinistici: lo Yehudi Menhuin nel 2012 e il Paganini nel 2018. Nel 2021, inoltre, ha ricevuto due importanti riconoscimenti: l’Avery Fisher Career Grant del Lincoln Center for Performing Arts di New Yourk e il Salon de Virtuosi Career Grant della Charlotte White Foundation. Elogiato per la sua "strepitosa padronanza tecnica e maturità" e "l'assoluto virtuosismo, quasi accecante per la sua incredibile purezza", ha tenuto concerti nelle più prestigiose sale, tra cui la Carnegie Hall di New York, la Royal Festival Hall di Londra e la Forbidden City Concert Hall di Pechino, la Moscow International Performing Arts Centre, la Heinz Hall di Pittsburgh e il Long Center for the Performing Arts di Austin . Momenti importanti della sua carriera sono le esibizioni con la Pittsburgh Symphony Orchestra, i Virtuosi di Mosca, la China Philharmonic Orchestra e la Philharmonia Orchestra di Londra, la partecipazione in programmi di musica da camera con Itzhak Perlman, Lawrence Power e Jan Vogler e le frequenti apparizioni in programmi della BBC - Radio 3, della NPR's From the Top e della RAI - Radio 3. Nella Stagione corrente debutterà con la Polish Baltic Philharmonic ed effettuerà un tour in varie città italiane, tra cui a Roma per i Concerti del Quirinale, a Genova, dove suonerà il violino appartenuto a Paganini detto il “Cannone”, nonchè alla Reggia di Caserta, Miami, Dresda e Madrid. Ambasciatore della Lin Yao Ji Music Foundation of China, suona un violino Antonio Stradivari “Lord Wandsworth” del 1722, affidatogli dalla Fondazione Ryuji Ueno e da In Consortium Rare Violins Artists & Benefactors Collaborative