Convento San Francesco - Casanova di Carinola

  • Home -
  • Luoghi -
  • Convento San Francesco - Casanova di Carinola

Convento San Francesco - Casanova di Carinola

Convento San Francesco - Casanova di Carinola - Autunno musicale 2017

Il convento di San Francesco in Casanova di Carinola è stato dimora del Santo di Assisi che usò una grotta scavata nella roccia come sua casa all’interno della quale, si dice, siano evidenti i segni delle ginocchia e della fronte lasciati dove egli usava pregare.


La fondazione del Convento risale agli inizi del 1200, anno in cui San Francesco intraprese un viaggio nell’Italia meridionale. Secondo diverse fonti fu San Francesco stesso ad iniziare l’edificazione del Convento, lavorando alla realizzazione delle mura perimetrali. Il luogo fu originariamente dedicato a San Giovanni Battista ed intitolato a San Francesco solo successivamente alla sua morte.



Il Convento sorge sulla collinetta di S. Arcangelo e sulla sua sinistra nasce la Chiesa a due navate. Sin dalla sua edificazione vi hanno sempre dimorato dodici monaci, quanti erano i discepoli di Gesù. Nel 1810 il Convento fu chiuso e rimase totalmente abbandonato.


Il complesso monumentale si compone di una Chiesa a due navate, e di un Convento con chiostro quattrocentesco con cinque archi per lato.



Tra gli affreschi che ancora vi si conservano si segnalano la «Madonna con Bambino benedicente tra san Giovanni Battista e san Francesco» del XIII secolo e «San Francesco nell’atto di ricevere le stimmate e sant’Antonio» di epoca più tarda. Da evidenziare anche l’affresco racchiuso nella lunetta semicircolare del refettorio raffigurante la «Salita al Calvario» databile agli inizi del XV secolo.